Salta al contenuto principale

la città nuova

chiesa di S. Agata

per tutto l'anno

La città nuova si sviluppa attorno alla chiesa di S. Agata, fondata nel 1077 e rimaneggiata più volte fino all'intervento di Luigi Voghera che le diede l'attuale facciata neoclassica. Al suo interno si conserva la tavola di S. Agata, un capolavoro della pittura del XIII secolo, unica nel suo genere.

Difronte sorge il Palazzo Cittanova, del sec XIII, testimonianza dell'antagonismo, durante il medioevo tra la "vecchia" e la "nuova" città; non lontano sorge la chiesa di S. Margherita, comunemente conosciuta come di S. Rita, un piccolo scrigno interamente affrescato da Giulio Campi, voluta dall'umanista Marco Gerolamo Vida.

Lungo via dei mille sorge la chiesa di S. Ilario del sec XVII, mentre sul corso Garibaldi incontriamo il Palazzo Raimondi, del 1496 oggi sede della scuola internazionale di liuteria; poco più avanti, dalla parte opposta il Palazzo Stanga, privato del prestigioso portale opera di Giovanni da Rho, oggi conservato al Louvre e  la chiesa di S. Luca con un bel protiro del 1272 e con il tempietto di Cristo risorto, costruito nel 1503 come voto per la peste, per proteggere un'immagine del Salvatore dipinta sul contrafforte della chiesa.